Panda

Domenica 27 Ottobre 2003
Montalbano Elicona

Le rocche dell'Argimusco si trovano in una contrada a sud di Montalbano.Su un immenso pianoro,infatti,sono tanti gli enormi megaliti ,gli enormi blocchi di calcare che il vento e la pioggia,nella maggior parte dei casi,hanno modellato conferendo loro forme bizzarre, come quelle di una donna o di un' aquila,di grande plasticità,che esercitano un fascino irresistibile.La sensazione è quella di trovarsi al centro di un'area sacra,dove si svolgevano rituali misteriosi legati al ciclo delle stagioni e che servivano a ribadire il forte legame tra il cielo e la terra .Comunque è certo che nei pressi dell'Argimusco sorgeva una necropoli,di cui sono diretta testimonianza i numerosi menhir sparsi intorno,così come i dolmen,monumenti funerari megalitici che in molti casi sono stati occupati dai pastori.L'Argimusco sorge al confine tra Peloritani e Nebrodi.Dei Peloritani ha già perso l'asprezza per conquistare la dolcezza dei rilievi nebroidei.Sulle Rocche sono presenti splendidi esemplari di agrifoglio,e da lì si gode uno splendido panorama.Il centro pił vicino è Montalbano Elicona,che non rientra tra i comuni del Parco dei Nebrodi e per questo,pur essendo posto in una posizione felicissima e costituendo una naturale terrazza sulle Eolie,è rimasto sempre tagliato fuori dai grandi flussi turistici. Paese di origine medievale,caratteristico per le sue stradine,si caratterizza per la presenza di un castello federiciano del 1200,della Chiesa Madre di S.Nicolò con statua del santo di Gagini.



Acireale-Piazza Duomo(8.00)

Equipagiamento : scarpe da trekking, zaino in spalla, binocolo,giacca a vento.
Difficoltà : facile
Rientro previsto : ore 21.00 circa
Le iscrizioni si accettano nella sede di via Marchese di Sangiuliano 122 Acireale, dal lunedì al venerdì dalle ore 16-20, e Sabato dalle 9-13.

Torna indietro